(Adnkronos) –
Il Ppe non permetterà "mai" che l'Europa venga "distrutta" da "nazionalisti, populisti e demagoghi". Lo dice la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, ricandidata, durante il congresso del Partito Popolare Europeo a Bucarest. "Qui, a casa nostra – afferma – gli amici di Putin tentano di riscrivere la storia e di dirottare il nostro futuro. Diffondo odio dalle loro tastiere. Non ci devono essere dubbi su che cosa è in gioco in queste elezioni: la nostra Europa, pacifica e unita, viene sfidata come mai prima, da populisti, nazionalisti e demagoghi, che siano di estrema destra o di estrema sinistra", come il "Rassemblement National. I nomi possono essere diversi, ma il fine è lo stesso: vogliono calpestare i nostri valori, vogliono distruggere l'Europa. E il Ppe non permetterà mai che questo accada", afferma.  In Europa, ricorda poi von der Leyen, "quando siamo uniti possiamo smuovere le montagne. Abbiamo superato una pandemia globale: i cittadini in ogni Stato membro hanno avuto i loro vaccini" contro la Covid-19 "nello stesso momento, nella loro giusta quota. Molti pensavano che fosse impossibile, ma lo abbiamo fatto. Insieme". —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)