Una nuova piattaforma digitale promette di rivoluzionare l’approccio all’amministrazione degli Enti del Terzo Settore. Il suo nome è Verif!co e permette di gestire con agilità tali associazioni, fornendo strumenti utili per il loro monitoraggio, dall’anagrafica ai dati commerciali.

Una rivoluzione

Il software gestionale è nato dall’idea dei Centri di Servizio per il Volontariato (sono circa trentotto quelli coinvolti nel progetto) di rendere operativa la transizione digitale per gli ETS. Dopo una sperimentazione durata circa due anni, Verif!co ha visto la luce nella sua versione finale da pochi mesi, e già promette di imporsi come una delle realtà pi significative per l’amministrazione di tali complesse realtà.

Il software garantisce la prestazione di un sistema completo di servizi in grado di integrare strumenti cloud all’avanguardia e un aggiornamento continuo dei database. Tale capacità gli permette di aggiornare e catalogare in tempo reale e in modo funzionale le informazioni utili per la gestione delle diverse voci che fanno capo all’amministrazione degli Enti del Terzo Settore.

Per dirla con le parole di Rita Nassimbeni, presidente di Anteas, “prima di Verif!co facevamo ogni anno un bilancio complesso che ci portava via un mare di tempo. Noi siamo tutti volontari e tutte le nostre risorse vengono investite nella assistenza ai bambini. Ora, invece, questo software è una scatola in cui inserire tutti i nostri dati e ci semplifica la vita. Possiamo anche gestire l’anagrafica dei nostri soci. E le pratiche del 5xmille. Una rivoluzione».

Cosa fa 

Verif!co è sostanzialmente una piattaforma multitasking in grado di catalogare in modo funzionale le informazioni di interesse per un Ente. Sempre aggiornato sulle nuove normative ed adempimenti del Terzo Settore, il software può, ad esempio, spaziare dalla raccolta di grandi dataset relative alla contabilità o all’anagrafica o suggerire gli step necessari per la strutturazione di determinati progetti.

Inoltre, Verif!co è estremamente semplice da usare e disponibile su ogni tipo di supporto, dai computer agli smartphone tramite apposita app. Dal 2020, anno di implementazione della versione beta, ad oggi, il software è risultato utile per più di 40mila organizzatori, fornendo inoltre circa 100mila attività di consulenza.

La mission aziendale è ben espressa dalle parole di Chiara Tommasini, presidente di Csvnet: “La trasformazione digitale è un tema sempre più centrale per il mondo del non profit. Grazie alle nuove tecnologie le organizzazioni possono potenziare le proprie competenze per gestire meglio le attività e rispondere in modo più efficace ai bisogni sociali. Verif!co è la risposta giusta per aiutarle a stare al passo con i tempi e adeguarsi ai cambiamenti legati anche alla riforma del Terzo settore. La trasformazione digitale non è una sfida che riguarda solo la tecnologia ma coinvolge le persone e richiede una crescita culturale all’interno di ogni organizzazione”.