(Adnkronos) – La Commissione internazionale indipendente delle Nazioni Unite per le indagini sulle violazioni in Ucraina ha registrato numerosi crimini commessi dall'esercito della Russia durante la guerra. La violenza sessuale contro i bambini è tra i reati che sono stati accertati. Yasminka Dzhumkhur, un membro della commissione, ne ha parlato all'emittente ceca Radio Free Europe.  "La commissione ha stabilito che sul territorio dell'Ucraina sono stati commessi crimini di guerra, violazioni dei diritti umani e del diritto internazionale umanitario. Le forze armate della Federazione Russa sono responsabili della stragrande maggioranza delle violazioni rilevate", ha detto la Dzhumkhur, che è anche commissario per i diritti umani della Bosnia ed Erzegovina.  "Lo spettro delle violazioni è molto ampio – ha precisato – Stiamo parlando di torture, violenze, stupri e altre forme di violenza sessuale. Abbiamo registrato diversi crimini contro i bambini, tra cui un'ampia gamma di abusi sessuali. Quanto ai crimini contro i bambini, sono stati feriti o uccisi con armi da fuoco, ma anche abusati sessualmente. Abbiamo registrato violazioni dei diritti dei bambini che si trovano nelle case per minori abbandonati". —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)