(Adnkronos) – L’ultimo colpo inferto dall’Antropocene al Pianeta lo colpisce dritto al cuore, alterando la natura di uno dei suoi elementi fondamentali: la roccia. Si tratta delle “platistones”, rocce in cui i materiali naturali si saldano con le microplastiche. A fare questa inquietante scoperta sono stati gli scienziati della Tsinghua University di Pechino. Ma al carattere estetico della mutazione se ne aggiunge uno dinamico, dagli effetti ancora imprevedibili: il rilascio di altre polveri plastiche nell’atmosfera, all’interno di un quadro già profondamente compromesso. —sostenibilitawebinfo@adnkronos.com (Web Info)