(Adnkronos) – Televoto sotto esame dopo il Festival di Sanremo 2024 vinto da Angelina Mango davanti a Geolier. Sulla modalità di votazione per l'anno prossimo "una riflessione verrà fatta e si cercherà di capire visto il dato della grande affluenza del voto popolare e lo farà l'azienda", dice il capo ufficio stampa della Rai, Fabrizio Casinelli, durante la conferenza finale del festival di Sanremo. Amadeus, che si congeda da Sanremo dopo 5 edizioni del Festival, scherza: "Già il primo problema per il prossimo direttore artistico".  L'ultima serata del Festival è stata caratterizzata da un televoto record. Le preferenze espresse dai telespettatori con smartphone o telefono fisso hanno messo a dura prova la tenuta del sistema. Alcuni cantanti, nel corso della serata, hanno pubblicato video e messaggi sui social per informare i propri fan.  Il Codacons annuncia un'istanza all'Agcom, alla Rai e al Mimit. "Non entriamo nel merito della classifica finale del festival e delle posizioni occupate dai primi 5 artisti in gara, ma a seguito delle numerosissime proteste giunte dai telespettatori chiediamo chiarezza su quanto avvenuto ieri nel corso della kermesse canora – spiega il Codacons – Si sarebbero infatti verificati problemi tecnici e disservizi durante le fasi finali del Festival, con migliaia di utenti che, pur provando ad inviare telefonicamente la propria preferenza, non avrebbero ricevuto conferma circa la raccolta del voto da parte del sistema". "A fronte della enorme spesa sostenuta dai cittadini per televotare da casa il proprio artista preferito, è necessario garantire massima chiarezza e trasparenza, nell'interesse di tutte le parti coinvolte, a partire da artisti e Rai", prosegue l'associazione dei consumatori che per questo motivo annuncia di voler presentare "oggi stesso una istanza d’accesso alla Rai volta ad ottenere tutti i dati sui voti di Sanremo 2024: quelli espressi dai singoli componenti delle giurie della sala stampa e delle radio; i voti validi raccolti attraverso il televoto; quelli invalidati e la relativa motivazione, e i dati circa eventuali voti espressi dal pubblico da casa e non raccolti dal sistema a causa di disservizi tecnici". L'associazione chiede inoltre ad Agcom e Mimit di "intervenire per garantire piena trasparenza in favore degli utenti e verificare la correttezza di tutte le operazioni di voto durante la finale". Anche Assoutenti chiede chiarimenti alla Rai e propone di modificare a partire dal prossimo anno il sistema di votazione degli artisti in gara aprendo a tal fine un apposito tavolo con le associazioni dei consumatori. "Da più parti stanno arrivando segnalazioni circa disservizi legati al televoto registrati nel corso della finale di Sanremo – spiega il presidente Gabriele Melluso – Numerosi sono gli utenti che hanno provato a votare i cantanti in gara ma non sanno se il proprio voto sia andato a buon fine o meno, e in tanti non ritrovano la decurtazione dei 0,50 euro spesi per il voto inviato tramite sms. In tal senso chiediamo oggi alla Rai di fornire tutti i chiarimenti del caso, in modo da capire se vi siano eventuali voti non raccolti dal sistema e la loro entità". "Senza entrare nel merito della polemica che ha animato le fasi precedenti al rush finale della votazione in sala stampa, ciò che è certo è che ogni anno il televoto di Sanremo, così come quello utilizzato da altri programmi televisivi molto seguiti dal pubblico, è al centro di polemiche e contestazioni: per questo proponiamo alla Rai l’apertura di un tavolo di confronto con le associazioni dei consumatori, volto a studiare già dalla prossima edizione del Festival nuovi sistemi di votazione alternativi al televoto che siano più equi e in grado di garantire maggiore trasparenza al pubblico", conclude Melluso.   —spettacoliwebinfo@adnkronos.com (Web Info)