(Adnkronos) – La Russia lancia oltre 150 missili contro l'Ucraina, uno sconfina in Polonia e la tensione sale. L'offensiva di Mosca, in una notte di raid contro le principali città ucraine, fa scattare l'allarme anche a Varsavia per un missile russo transitato nello spazio aereo polacco, come ricostruisce il Capo di Stato maggiore polacco, Wieslaw Kukula. "Tutto indica che il missile russo è entrato nello spazio aereo polacco da cui è successivamente uscito in direzione dell'Ucraina. Abbiamo la conferma dai radar", sottolinea Kukula. "La traiettoria del missile è stata tracciata", assicura il Capo di Stato maggiore polacco.  Il comandate operativo delle forze armate polacche, il generale Maciej Klisz, ha assicurato che il missile che è entrato nello spazio aereo polacco intorno alle 7 ora locale e ha specificato "che i sistemi hanno funzionato. E' stata una notte difficile per l'Ucraina ed è stata anche una notte impegnativa per il Comando operativo. L'intera traiettoria del missile è stata tracciata". Il missile, spiega ancora Klisz, "è rimasto meno di tre minuti sul territorio polacco e poi ha lasciato il nostro spazio aereo. Lo spazio aereo è stato violato per circa 40 chilometri". "Abbiamo inviato aerei per intercettarlo e se necessario per abbatterlo. Sia il tempo per cui è rimasto sul territorio placco sia la manovra che stava effettuando hanno reso impossibile eseguire intervenire prima che lasciasse la Polonia", spiega Kukula.  —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)