(Adnkronos) – La parificazione di genere ''non sia solo immagine e nemmeno il raggiungimento di un obiettivo. Deve essere un percorso di miglioramento che l'Inps deve fare''. ''Sono molto orgoglioso che su questi temi l'Istituto sia un'eccellenza della pa''. Lo afferma il direttore generale dell'Inps, Vincenzo Caridi intervenendo all'evento 'Parità di genere 'Un nuovo paradigma nel dna dell'organizzazione e un valore della pa per promuovere eccellenza e professionalità'. ''Noi abbiamo voluto'' la parità di genere e ''speriamo che entro il 2024 la possiamo ottenere, non per il raggiungimento di un obiettivo ma per costruire questo percorso continuo, che la certificazione di genere ci ricorderà per tutte le attività''.  ''Siamo 26.000 e passa dipendenti- continua-, oltre 15.000 sono donne. Molto meno sono i dirigenti, circa 370, e solo poco più di 150 sono donne. Ancora più critica la dirigenza apicale, mi vergogno a dirlo ma lo dico lo stesso: su 40 dirigenti generali solo 8 sono donne. Quindi per essere concreti dovremo farci delle domande sui prossimi incarichi''.   —lavorowebinfo@adnkronos.com (Web Info)