(Adnkronos) –
Hyundai traccia la mobilità del futuro, offrendo attraverso realtà territoriali d’eccellenza, innovazione e sostenibilità.  Nel territorio salernitano, la concessionaria Autosantoro, rappresenta l’eccellenza, un vero e proprio HUB di Hyundai, che anticipa il futuro, mettendo a disposizione del territorio, veicoli a basse e zero emissioni. (Fotogallery) 
Vincenzo Santoro, CEO Autosantoro: “Sono grato che siete qui con me in questo momento che è per me di grossa commozione, inauguro questa sede che non vuole essere solo un avamposto del futuro, ma è un sogno che si è avverato, quello di un imprenditore che aveva una visione lungimirante, Gabriele Santoro, un visionario e illuminato. Un’idea che nasce diversi anni fa, innovazione e futuro, oggi praticamente il futuro della mobilità qui a Salerno lo stiamo portando a disposizione del territorio. Persone che ancora non sono pronte per le auto elettriche, possono provare ed entrare in contatto con la mobilità a zero emissioni. La nostra storia è ricca di successi, nasciamo nel 1968, un’attività iniziata con mio padre, che inaugurava un salone a Nocera Inferiore. Nel lontano 1984, inizia la partnership con Hyundai, oggi abbiamo l’esclusiva per Salerno e Potenza.  Nel 2018 siamo stati la prima concessionaria Hyundai in Europa. La sede è innovativa, completamente sostenibile e autonoma dal punto di vista energetico, abbiamo 3000 mq con pannelli fotovoltaici. Anche le nostre colonnine di ricarica, otto, sono a disposizione del territorio e aperte al pubblico. Abbiamo a disposizione colonnine da 300 kW, per ricaricare in soli 15 minuti fino a 300/400 km. Abbiamo 13 linee di ricarica in totale.  La nostra è una gamma elettrica pronta, dall’elettrica a quella plug-in. Basta chiedere ai nostri clienti che guidano un’auto elettrica, sono disposti a tornare indietro, una strada tracciata buona per l’ambiente e il territorio. Abbiamo all’interno della nostra struttura un’officina specializzata che si occupa anche di trasformazione di veicoli per diversamente abili. In atto ci sono anche diverse collaborazioni con l’Università”.   
Andrea Crespi Presidente Hyundai Italia: “Siamo qui con tutta la squadra Hyundai, orgogliosi di essere in casa Santoro, un HUB della mobilità del futuro, un luogo nuovo, dove oggi abbiamo la possibilità di spiegare la mobilità del futuro secondo Hyundai. Si fanno tanti articoli e video sulla mobilità elettrica, qui oggi la tocchiamo con mano, vetture che hanno una tecnologia da riferimento. Il personale qui è pronto a fornire indicazioni su come si ricarica una vettura, su come si usa un’auto elettrica, passiamo dunque dalle parole ai fatti e lo facciamo in casa di chi rappresenta una eccellenza. Il mio compito è quello ora di darvi un flash su quello che sta accadendo nel mercato.  Nei primi quattro mesi dell’anno, ci sono segnali positivi nonostante siamo dietro al periodo pre-Covid. Il volume di Hyundai è più positivo del mercato e soprattutto cresce nel campo dei privati, di quasi il 5%.  Un anno molto favorevole per Hyundai, il nostro posizionamento, quello che vorremmo raccontare ai nostri automobilisti, è quello di una visione che vuole rendere più semplice la sostenibilità, il tutto attraverso le zero emissioni e puntando alla neutralità carbonica.  Una EV non si crea dall’oggi al domani, ma bisogna avere strutture come queste, il percorso che ha in mente Hyundai sono quelle di un volume che vuole arrivare a livello mondiale, a oltre il 36% sul totale della produzione.  L’obiettivo è molto chiaro, la leadership o quantomeno di essere ai primi quattro posti tra i protagonisti della mobilità sostenibile. La tecnologia, la piattaforma E-GMP, una base nativa, disegnata, ingegnerizzata per auto elettriche native (Ioniq 5 e Ioniq 6), abbiamo in previsione 11 modelli EV entro il 2030, di cui circa 5 SU. Notevoli sono anche i nostri investimenti, 18 miliardi in elettrificazione entro il 2030, circa 9 miliardi in software.  A partire dal 2018 abbiamo iniziato un lungo percorso di transizione, con la Kona EV e successivamente con l’arrivo della piattaforma E-GMP con alimentazione a 800 Volt, unica in questo genere di mercato. I nuovi prodotti Ioniq 5, Ioniq 6 e Ioniq 7 sono state premiate con il World Car of the Year. Siamo anche molto contenti quest’anno di lanciare la nuova Kona.  Rapidamente sulla Ioniq 6, una berlina elettrica in grado di ricaricare dal 10 all’80% in soli 10 minuti, grazie alla ricarica fast charge. La sua autonomia è notevole, 614 chilometri, una vettura super divertente vista anche la potenza di oltre 300 cavalli. In 15 minuti è possibile ricaricare fino a 351 km.  Da Milano a Roma, partendo con una batteria al 100%, prevedo una sosta di 15 minuti e arrivo tranquillamente a Roma. Non è una cosa rivoluzionaria, bisogna solo avere le vetture giuste per poterlo fare.  La Kona EV avrà un’autonomia di oltre 400 km. Tutto questo non possiamo e potremo farlo se non avessimo al nostro fianco imprenditori come Santoro.  I nostri risultati raggiunti sono notevoli, Hyundai è il 1 brand per importazione per una quota di mercato privati pari al 9%”. —motoriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)