(Adnkronos) – Una recente fuga di notizie ha rivelato che in un certo momento, Rockstar Games aveva pianificato per Grand Theft Auto V un contenuto (che poi non ha visto la luce) pensato per riportare i giocatori a Liberty City, setting di diversi vecchi giochi della serie. A questo punto, è aperta la possibilità che Rockstar Games possa trasportare i giocatori indietro nel tempo per l'uscita di GTA VI, che arriverà su console nel 2025. L'attesa per il gioco si sta intensificando, con un recente primo trailer che ha letteralmente "spaccato" internet. Il video, lungo solo un minuto e trenta secondi, ha raggiunto la sorprendente cifra di 159 milioni di visualizzazioni in sole tre settimane. Ora sappiamo che GTA VI riporterà i giocatori a Vice City, una delle ambientazioni più iconiche della serie. Basata su Miami, Vice City è apparsa per la prima volta in GTA: Vice City del 2002. I giocatori avevano la possibilità di controllare il gangster Tommy Vercetti, doppiato dal compianto e grande Ray Liotta, che alla fine del gioco diventava il capo della città. Vice City è anche tornata in Vice City Stories del 2006, con Victor Vance come protagonista di quel gioco. La versione moderna della città fittizia, tuttavia, sembra essere a livelli mai visti prima. Rockstar Games sembra puntare a superare le aspettative, creando un'esperienza di gioco ancora più immersiva e dettagliata, fedele alla tradizione di innovazione e eccellenza che ha sempre caratterizzato la serie Grand Theft Auto. —tecnologiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)