Migliorare l’esperienza di viaggio dei passeggeri a mobilità ridotta o con disabilità, tutelare i loro diritti e la qualità del volo, garantire in modo semplice il diritto allo spostamento, anche nelle situazioni più complesse: questi alcuni dei temi trattati nell’incontro “PRM Workshop – Per Riuscire Meglio”, che si è svolto oggi in ENAC. L’iniziativa, organizzata dall’Ente Nazionale Aviazione Civile (ENAC), insieme alla IATA (International Air Transport Association) e alle compagnie aeree italiane, con un supporto particolare di Air Dolomiti, ha visto la partecipazione del Ministro per le Disabilità, senatrice Erika Stefani, insieme a tutti gli attori coinvolti nella gestione e nell’assistenza dei passeggeri PRM, persone a mobilità ridotta o con disabilità.

Un focus sullo stato dell’arte per migliorare l’esperienza del viaggio aereo

I lavori sono stati caratterizzati da un confronto tra gli operatori volto a condividere best practices e proposte migliorative. I partecipanti hanno anche analizzato l’effettivo stato sia delle infrastrutture aeroportuali, sia dei processi e delle procedure dedicati all’assistenza di PRM con l’obiettivo comune di trovare insieme soluzioni per rendere migliore l’esperienza del viaggio aereo.
Il Ministro per le Disabilità, senatrice Erika Stefani è intervenuta in apertura dei lavori: “Vedere che anche ENAC ha raccolto la nostra sfida è segnale che qualcosa sta cambiando. Parlare di inclusione significa essere pragmatici e fare sì che il nostro sistema di trasporti sia rispondente alle persone con disabilità significa dare risposta a migliaia di persone, non solo in Italia ma nel mondo. Nel momento in cui si promuovono delle misure per le persone con disabilità, significa farlo per tutti. È un incentivo per la società a migliorarsi”.

Presidente ENAC Di Palma: “Da 25 anni tuteliamo e promuoviamo il diritto alla mobilità di tutti i passeggeri”

“L’ENAC fin dalla sua fondazione, ormai 25 anni fa – afferma il Presidente dell’ENAC, Avvocato dello Stato Pierluigi Di Palma – ha sempre voluto tutelare e promuovere, all’interno del sistema dell’aviazione civile, tutte le azioni e le iniziative utili per garantire la tutela del diritto alla mobilità di tutti i passeggeri senza discriminazioni di sorta, nell’ottica della centralità del passeggero. Questo convegno è un importante momento di confronto e
riflessione su una tematica di estremo rilievo per tutto il Paese. La partecipazione del Ministro per la Disabilità, Erika Stefani, evidenzia il coordinamento tra Istituzioni e privato per trovare soluzioni a favore della qualità dei servizi di tutti i passeggeri”.

“La Mission dell’ENAC – commenta il Direttore Generale Alessio Quaranta – ruota intorno alla tutela del passeggero, nessuno escluso, quale motore del comparto. Nella sfera delle iniziative ENAC per migliorare l’esperienza del viaggio di tutti i passeggeri, voglio ricordare anche il progetto “Autismo – In viaggio attraverso l’aeroporto” ideato per facilitare il viaggio aereo alle persone autistiche. Stiamo andando verso una ripartenza del settore, dopo anni di crisi. Dobbiamo essere ancora più pronti a reagire e possiamo farlo solo se siamo in grado oggi di programmare ciò che va fatto, anche attraverso lo studio in giornate come questa”.