(Adnkronos) – Il mondo dell'automobilismo piange la scomparsa di Gil de Ferran, ucciso a soli 56 anni da un infarto. L'ex pilota brasiliano in carriera ha vinto la 500 miglia di Indianapolis nel 2003 ed è stato due volte campione IndyCar negli Stati Uniti. Secondo i media statunitensi de Ferran ha avuto un malore mentre gareggiava con il figlio al Concours Club di Opa-locka, in Florida. De Ferran era diventato consulente del team McLaren di Formula 1 dopo essersi ritirato.  Molti protagonisti del motorsport gli hanno riservato un ultimo saluto, tra cui l'amministratore delegato della F1, Stefano Domenicali: "Sono davvero scioccato e profondamente rattristato dalla notizia della scomparsa di Gil de Ferran. Era una persona incredibile e un vero campione, mancherà a tutti noi".  Questa la nota ufficiale del team di Woking: "Tutti alla McLaren Racing sono scioccati e profondamente rattristati nell'apprendere che abbiamo perso un amato membro della famiglia McLaren. Gil era una parte importante e integrante del nostro team". —sportwebinfo@adnkronos.com (Web Info)