(Adnkronos) – Roma, 11 marzo 2024.Dal 19 al 23 marzo 2024, il Teatro Palladium di Roma ospita la nuova edizione del "DAMS Music Festival", un progetto unico nel suo genere che, facendo incontrare il mondo dell'istruzione universitaria e delle professioni musicali, guardando al dialogo tra accademia e territorio, studenti e addetti ai lavori, esplora le sinergie tra musica, cultura ed educazione; cinque giorni fitti di appuntamenti che, dal pomeriggio alla sera, propongono un dialogo tra musica, arte, formazione e tematiche di genere.
 Sotto la direzione artistica di Luca Aversano, promuovendo un approccio trasversale e “crossmediale”, il "DAMS Music Festival"è un ponte tra generazioni, discipline e culture, un crocevia di innovazione
culturale, con esibizioni live, incontri di studio e proiezioni che celebrano il dialogo tra i linguaggi. Il festival conferma così la mission del Teatro Palladium come luogo di incontro e di espressione per le arti. 
Focus del 2024: le donne, il loro rapporto con le arti e le questioni di genere con ospiti come Noemi e Grazia di Michele, e un’intera giornata di studio dal titolo Le Musiciste. Il "DAMS Music Festival" si apre il 19 marzo alle 18.00 con il Coro Universitario Roma Tre Teatro Palladium e prosegue con una serie di appuntamenti che intrecciano musica, riflessione e dialogo sociale. Tra i momenti salienti della giornata inaugurale spicca il progetto "Lady Day" contro la violenza di genere, con la partecipazione di Grazia Di Michele (alle ore 19.00).  
Spazio alle donne anche con “Le Musiciste” (20 marzo), giornata studio coordinata da studiose e docenti provenienti da diverse istituzioni italiane che offre al pubblico un focus sulle grandi donne della musica di tutti i tempi, valorizzando musiciste, compositrici, direttrici di orchestra spesso cancellate dalla storiografia musicale europea.  Con "Noi, l'etica e le macchine: problemi e opportunità creative”, a cura di Mario De Caro con Paolo Merialdo e Francesco Riganti Fulginei, in programma giovedì 21 marzo alle ore 15.00, il festival si avventura poi nel dibattito sull'etica nell'era digitale. Ancora giovedì 21 marzo alle ore 16.30 la prima assoluta di "Culture sonore: il Brasile sul Mediterraneo” di Pierfrancesco Cantarella, un viaggio attraverso l'influenza della musica brasiliana. Lo stesso giorno, alle ore 18.00, Marco Del Bene discute insieme con Giandomenico Celata alcuni importanti aspetti della produzione e della composizione nell’ambito dell’audiovisivo. Chiude la serata di giovedì la presentazione del libro di Simona Frasca “Mixed by Erry”, seguita dalla proiezione dell’omonimo film di Sidney Sibilia (2023).
 Il 22 marzo, a partire dalle ore 15.00, ad alternarsi sul palco sono i docenti universitari impegnati in progetti di ricerca dedicati alla musica e al teatro del XVIII secolo, con un concerto finale dell’Ensemble Mare Nostrum dedicato a musiche della Napoli del Settecento. A chiudere la terza edizione del "DAMS Music Festival", il 23 marzo dalle ore 21.00 è una delle più belle voci femminili italiane, Noemi, anche impegnata con Noemi racconta Noemi. L’incontro con Noemi accompagna, inoltre, la proclamazione dei vincitori del concorso "Roma Tre Canta", vetrina per i talenti emergenti, che celebra il potere unificante della musica. Il "DAMS Music Festival"è realizzato con il contributo della Fondazione Roma Tre Teatro Palladium, del DAMS dell'Università Roma Tre, e gode del supporto del Ministero della Cultura e del Municipio VIII di Roma Capitale. Ingresso gratuito. Programma dettagliato: https://teatropalladium.uniroma3.it/
 —immediapresswebinfo@adnkronos.com (Web Info)