(Adnkronos) – E' stata presentata questa mattina a Milano la nuova edizione de 'La Trappola dell’Azzardo', il progetto di Avviso Pubblico e Bper Banca volto a prevenire la dipendenza da gioco d’azzardo patologico tra i giovani e non solo. All’incontro con la stampa hanno partecipato Flavia Mazzarella, presidente di Bper Banca, Roberto Montà, presidente di Avviso Pubblico e Anna Scavuzzo, vicesindaco del Comune di Milano. Obiettivo del progetto, anche per quest’anno, è quello di aumentare la consapevolezza dei rischi e dei pericoli che ruotano intorno al mondo del gioco d’azzardo, cercando di coinvolgere e sensibilizzare il maggior numero di persone, con particolare attenzione al mondo giovanile.  Novità di questa nuova edizione è invece il coinvolgimento diretto di alcuni ordini professionali. Gli incontri pomeridiani saranno infatti inseriti nei percorsi formativi per il riconoscimento dei crediti individuali, a partire dall’Ordine dei giornalisti, degli assistenti sociali, degli avvocati e degli psicologi. Quattro le tappe previste per il 2024: si inizierà il 16 febbraio a Bari, per poi proseguire a Verona nel mese di marzo (data ancora da confermare), per poi arrivare l’11 aprile a Milano per la terza tappa e chiudere a maggio con la tappa di Firenze. Presentato, durante la conferenza, anche il nuovo opuscolo informativo 'Evitare la trappola: un Vademecum per il gioco d’azzardo online' da distribuire a studenti e cittadinanza nel corso degli incontri, volto a fornire maggiori strumenti di conoscenza sulle principali criticità legate alla diffusa offerta di gioco (legale e illegale) in Rete, con testimonianze e focus sulla pubblicità ingannevole, oltre che i numeri del fenomeno nazionale. Come ha spiegato la presidente Mazzarella, "Bper Banca abbraccia per il secondo anno consecutivo un progetto dagli obiettivi importanti e di grande valore sociale. Il fenomeno del gioco d’azzardo registra ancora numeri significativi, con il coinvolgimento di una fascia sempre più giovane di persone e con ripercussioni spesso allarmanti su famiglie e comunità. Il nostro istituto – ha continuato – grazie anche a questo progetto, è attivamente impegnato sul fronte del contrasto al gioco d’azzardo patologico con una importante campagna educativa e azioni concrete per combattere il fenomeno. Cerchiamo di supportare e affiancare le comunità e le famiglie con continue attività di sensibilizzazione e informazione sui territori. Intenti e valori che ritroviamo senza dubbio in questo progetto straordinario", ha concluso Mazzarella. Mentre secondo il presidente Montà, "la prosecuzione del progetto 'La trappola dell'azzardo', con il prezioso sostegno di Bper banca, rappresenta una straordinaria opportunità di fornire strumenti e conoscenze utili a prevenire il rischio di dipendenza patologica dal gioco a una vasta platea di stakeholder e giovani cittadini. Avviso Pubblico da oltre 10 anni – ha ricordato – segue con attenzione il fenomeno del gioco e monitora l'impatto a livello economico, sociale e criminale, partendo dall'esperienza degli amministratori locali che vivono a diretto contatto gli effetti sul territorio. I dati forniti a livello nazionale, con un trend di crescita del volume del giocato sia a livello fisico sia in rete, suggeriscono l'innalzamento della sensibilità in particolare delle giovani generazioni. Ma si registra anche la diffusione di una cultura della responsabilità, che scaturisce proprio dalle esperienze di chi amministra i territori. Esperienze che è nostra intenzione mettere a disposizione del Parlamento, dove è in discussione un importante provvedimento di disciplina della materia", ha concluso Montà. —sostenibilitawebinfo@adnkronos.com (Web Info)